Parola di Re

home Umberto II 170x250

L'UMI è istituita per raccogliere e guidare tutti i monarchici, senza esclusioni, al fine di ricomporre in sè quella concordia discors che è una delle ragioni d'essere della Monarchia e condizione di ogni progresso politico e sociale. Suo compito non è la partecipazione diretta alla lotta politica dei partiti, ma la affermazione e la difesa degli ideali supremi di Patria e libertà, che la mia casa rappresenta.


(Umberto II - 1956)

 

Premesso che nella seduta del 23 marzo 2019 il Consiglio Nazionale dell’Unione Monarchica Italiana ha deliberato l’indizione del XIII Congresso Nazionale, che si terrà a Roma nel mese di Novembre 2019, e che, ai detti fini, è stato nominato il Comitato Nazionale Politico Organizzativo (di seguito C.N.P.O.), delegato alla preparazione del Congresso, presieduto dal Prof. Salvatore Sfrecola e composto dagli Avvocati Paolo Albi, Marco Gramegna, Edoardo Pezzoni Mauri e dal Dott. Gianni Cipollone. Il Comitato ha predisposto l’unito regolamento congressuale.

REGOLAMENTO CONGRESSUALE

Art. 1 (Indizione del Congresso)     

Il Congresso Nazionale dell’Unione Monarchica Italiana, di seguito U.M.I., come deciso dal Consiglio Nazionale del 23 marzo 2019, si svolgerà a Roma nei giorni 22-24 novembre 2019 con le modalità e nei tempi disciplinati dal presente Regolamento.

Art. 2 (Elettorato attivo e passivo)

1. Partecipano al Congresso e sono titolari del diritto di elettorato attivo e passivo gli iscritti all’U.M.I. che alla data del 31 ottobre 2019 siano in regola con il pagamento della quota sociale.

2. Hanno diritto di voto:

a) i Componenti della Giunta Esecutiva;

b) i Consiglieri Nazionali;

c) gli Ispettori Nazionali;

d) i Presidenti dei Club reali, i Commissari, i Coordinatori regionali e provinciali e i Fiduciari;

e) i Membri della Consulta dei Senatori del Regno;

f) i Componenti dei Collegi dei Probiviri e Revisori dei conti ;

g) il Segretario Nazionale, il Vice o i Vice Segretari Nazionali del Fronte Monarchico Giovanile. Hanno diritto di elettorato passivo tutti gli iscritti all’U.M.I. che abbiano presentato la loro candidatura, singolarmente o in una lista di sostegno ad una mozione congressuale, entro le ore 9.00 del 23 novembre 2019.

Art. 3 (Segreteria Generale del Congresso)

1. Il Comitato Nazionale Politico Organizzativo assume la funzione di Segreteria Generale del Congresso fino alla nomina del Segretario Generale eletto ai sensi dell’art. 5 , comma 1.

2. La Segreteria Generale del Congresso decide, con pronuncia inappellabile, che i candidati si impegnano ad accettare, sulle controversie segnalate dalle Strutture organizzative territoriali dell’U.M.I..

Art. 4 (Assemblee delle Strutture organizzative territoriali)

1. I responsabili delle Strutture Organizzative Territoriali indicono entro il 31 ottobre 2019 le assemblee preparatorie al Congresso Nazionale garantendo correttezza e trasparenza in relazione al principio di massima partecipazione e secondo le disposizioni della Segreteria Generale del Congresso.

2. Le spese organizzative sono a carico dei coordinamenti regionali, provinciali e dei Club Reali che, a tal fine, potranno utilizzare le quote di spettanza al territorio del tesseramento e dei contributi raccolti e regolarmente versati all’amministrazione nazionale.

3. In ogni Struttura dovrà essere garantito un momento assembleare di dibattito pubblico tra gli iscritti sulla attualità politica e sul ruolo dell’U.M.I. in cui verranno anche discussi eventuali documenti da presentare al Congresso Nazionale. In tali assemblee hanno diritto di partecipare tutti i dirigenti nazionali.

Art. 5 (Congresso Nazionale)

1. Il Congresso Nazionale si costituisce eleggendo nel proprio seno un Presidente, due Vicepresidenti, un Segretario e quattro Scrutatori.

2. Ciascuno dei partecipanti può votare per delega di altri iscritti assenti.

3. Il Congresso Nazionale delibera, a maggioranza assoluta di voti, sulla relazione del Presidente Nazionale e sulle mozioni presentate. Elegge, tra gli iscritti all'U.M.I., il Presidente Nazionale e il Segretario Nazionale Organizzativo. Per queste elezioni, al primo scrutinio è necessaria la maggioranza di due terzi; dal secondo scrutinio è sufficiente la maggioranza semplice, a meno che non si verifichi l’acclamazione.

4. Il Congresso Nazionale elegge, inoltre, fra gli iscritti almeno quaranta Consiglieri Nazionali, tre componenti del Collegio dei Probiviri, tre Revisori dei Conti, dei quali due effettivi e uno supplente.

5. Ciascuno dei partecipanti ha diritto al suo voto congressuale e a tanti voti quante sono le deleghe affidategli. Il voto personale si cumula agli altri che risultino attribuiti in virtù di cariche ricoperte dal delegato, ai sensi dell'art.2, comma 2.

6. Il Congresso può conferire cariche onorarie.

Art. 6 (Presidente Nazionale)

1. Sono eleggibili alla carica di Presidente Nazionale tutti gli iscritti all’U.M.I. in regola con il tesseramento.

2. La candidatura a Presidente può essere presentata alla Segreteria Generale del Congresso, se sottoscritta da almeno 20 iscritti in regola col tesseramento.

3. Le candidature a Presidente vengono approvate dalla Segreteria Generale del Congresso e dovranno pervenire entro le ore 9.00 del 23 novembre 2019.

Art. 7 (Documenti politico-programmatici) 

1. Chiunque può inviare alla Segreteria Generale del Congresso nel termine di 30 giorni antecedenti il Congresso documenti politico-programmatici se sottoscritti da almeno 20 iscritti.

2. I documenti ritenuti dalla Segreteria Generale del Congresso compatibili con le finalità e lo Statuto dell’U.M.I. verranno inviati ai Comitati Regionali, Provinciali ed ai Club Reali che provvederanno a garantirne la illustrazione e la discussione nei rispettivi ambiti.

SEDE DEL CONGRESSO:

Hotel Massimo d’Azeglio, via Cavour Roma